Ai Weiwei a Firenze: una “libera” riflessione

  Il grande tema del momento, almeno a livello artistico nazionale, riguarda la mostra che avrà luogo a Palazzo Strozzi dedicata ad uno degli artisti più apprezzati e discussi dell’ultimo periodo, Ai Weiwei. L’evento, che sarà inaugurato il 23 settembre per poi veder chiudere i battenti il 22 gennaio, ha già suscitato una preventiva polemica riguardo … More Ai Weiwei a Firenze: una “libera” riflessione

Quanto sei buona

Vista del ponte 25 de Abril dalla Torre di Belém, Lisbona Io mi sveglio tutte le mattine con la radiosveglia, quando devo andare all’università presto, la sveglia suona col giornale radio. Da quattro anni a questa parte, per un masochismo a cui non so dare una spiegazione, mi sveglio con una notizia, che spesso è … More Quanto sei buona

La pianta grassa

Via Tuscolana, altezza via Roccella Jonica, direzione Frascati Fuori dalla finestra del rettorato il cielo è di un grigio-rosa, come tutti i maggi degli ultimi anni alle 11 di mattina. Il parquet è rovinato ma fa chic, i mobili non c’entrano niente col colore del parquet, dietro di me ci sono cinque volumi sulla storia … More La pianta grassa

Un post tipo

Salve a tutti voi, lettori di LePassepartout! Mi chiamo Sara, ho ventidue anni e mi piace scrivere di quello che mi succede, e di cosa c’è intorno a me. Fabio e Mattia ospiteranno da oggi anche le mie riflessioni sulla vita a cinquecento metri dalla fine del Comune di Roma, un limbo tra la provincia e un … More Un post tipo

Considerazioni (in)attuali

C’era una volta Internet, un mondo in cui immergersi alla ricerca di contenuti diversi dai soliti, un mondo fondato sulla libertà di espressione, sulla libertà di creare contenuti, totalmente sganciato da qualsivoglia pressione esterna; un mondo in cui poter condividere le proprie passioni, diretto, senza vincoli televisivi, radiofonici o di censura, in cui non esistevano … More Considerazioni (in)attuali

Cose che non capisco

Premetto che fino a poco fa stavo studiando, ed io appena ho finito di studiare posso essere descritto essenzialmente con tre aggettivi: saccente, disperato e confuso. Appena chiuso il libro ho aperto Facebook e mi sono trovato di fronte un bel post di Mario Adinolfi. Sapete, quel tizio paffutello che si erge a difensore della … More Cose che non capisco